Ruota della fortuna per il compleanno di Google
.27 Set

Ruota della fortuna per il compleanno di Google

“Ruota della fortuna per il compleanno di Google” è il doodle che Google oggi ha pubblicato al posto del suo solito logo. In sostanza il doodle permette di giocare a una ruota della fortuna per festeggiare il diciannovesimo compleanno di Google. In base al simbolo che esce giocando alla ruota della fortuna si aprono altri giochi (tra cui tris, solitario) e link a vecchi doodle di Google, sia pubblicati per compleanni passati dell’azienda, sia dedicati ad altri anniversari (ma c’è anche un esercizio di respirazione).

Il compleanno di Google

I due fondatori di Google, Sergey Brin e Larry Page, si conobbero nel 1997 mentre studiavano all’università di Stanford, in California: Brin era stato scelto casualmente per mostrare a Page il campus dell’università. I due divennero molto amici e registrarono il dominio “google.com” in quello stesso anno, mentre la società Google Inc. fu fondata circa un anno dopo. Il doodle che celebra il compleanno di Google è interattivo, come molti di quelli che l’azienda ha pubblicato quest’anno. In tutto ci sono 19 “sorprese” sbloccabili interagendo col doodle: una di queste, che probabilmente resterà permanentemente, è la possibilità, dopo aver cercato “Snake” sul motore di ricerca, di giocare direttamente sul motore di ricerca di Google.

Non è chiarissimo perché il compleanno di Google si festeggi il 27 settembre: alcuni sostengono che la decisione abbia a che fare con un post pubblicato nel 2005 in cui Google diceva di avere reso mille volte più grande il suo indice, in risposta a Yahoo!, che aveva detto di avere superato con il proprio indice quello di Google (però il post in questione è datato 26 settembre). Quell’anno, comunque, Google scelse il 27 settembre come data convenzionale del proprio compleanno, che nel passato era stato festeggiato in giorni diversi: sempre il 27 settembre nel 2002, l’8 settembre nel 2003, il 7 settembre nel 2004.

La storia dell’azienda
Il dominio “google.com” fu registrato da Brin e Page il 15 settembre del 1997: il nome deriva da un gioco di parole legato alla parola “googol”, usata in matematica per indicare un 1 seguito da cento 0. Il nome doveva quindi servire a comunicare l’intento di Google, cioè catalogare una quantità potenzialmente infinita di informazioni su Internet. La domanda di registrazione di Google Inc. fu presentata il 4 settembre dell’anno dopo e l’azienda fu fondata ufficialmente tre giorni dopo. Per sviluppare la propria idea, Brin e Page avevano ricevuto 100 mila dollari da uno dei fondatori della società informatica Sun, Andy Bechtolsheim, che aveva deciso di investire nell’azienda. Già alla fine del 1998 Google fu nominato il miglior motore di ricerca dalla rivista “PC Magazine”. L’anno seguente, la società ricevette un investimento di 25 milioni di dollari da parte delle società di venture capital Sequoia Capital e Klein Perkins. Nel 2000 Google introdusse AdWords, che nel tempo è diventato uno dei più conosciuti canali di raccolta della pubblicità online e che oggi è una tra le prime fonti di guadagno per molte società del web.

Google è tra i siti più visitati al mondo e ha dato origine in molte lingue a espressioni derivate dal suo nome, come il verbo italiano “googlare” (“gugolare”). Nel corso degli anni, oltre a migliorare il suo motore di ricerca, Google ha creato molti altri prodotti e ha acquistato altre società di tecnologia, la più famosa delle quali è sicuramente YouTube, per ampliare o migliorare la propria offerta. Alcuni dei prodotti lanciati da Google hanno avuto scarso successo e sono stati abbandonati o ritirati dall’azienda: il più famoso tra questi è il social network Google+, che non è mai riuscito a fare la sperata concorrenza a Facebook. Altri prodotti sviluppati da Google hanno avuto invece molto successo, diventando per molti strumenti fondamentali nel rapporto con Internet in generale, tanto da aver anche originato un dibattito sul “monopolio” di Google sulla vita digitale delle persone. Attualmente sette prodotti di Google vengono utilizzati quotidianamente da più di un miliardo di persone: il servizio di posta elettronica Gmail (introdotto nel 2004), il browser Chrome (lanciato nel 2008 e che oggi è il browser più utilizzato al mondo); Google Maps (attivo dal  2005), YouTube (acquisita nel 2006), il sistema operativo per dispositivi mobili Android (nato nel 2007 e che ha addirittura 2 miliardi di utenti giornalieri), il motore di ricerca e il Play Store, il servizio per sentire musica e scaricare applicazioni su smartphone Android. Il servizio per salvare e organizzare documenti su internet Google Drive ha circa 800 milioni di utenti giornalieri, mentre quello per caricare le proprie foto sul cloud dell’azienda, Google Foto, ne ha circa 500 milioni.

La storia dei doodle di Google

Il primo “doodle di Google” fu pubblicato nel 1998 ed era dedicato al Burning Man Festival in Nevada, dove Brin e Page si erano temporaneamente trasferiti. Da allora ne sono stati ideati e pubblicati moltissimi, alcuni uguali in tutti i paesi in cui Google è presente, altri concepiti per le diverse versioni di Google in giro per il mondo, altri ancora – come quello di oggi – per il suo compleanno.

Fonte: www.ilpost.it

 

Write a post